Installazione presentata alla Galleria dell’Accademia. durante la Mostra "Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura”. Le animazioni di tessuti iconici avvolgono le superfici marmoree del capolavoro universale di Michelangelo, conferendogli una nuova forza visiva, espressiva e simbolica. Una metafora che pone il tessuto alla pari della scultura come un linguaggio artistico, a ricordarci che l'arte è un'estensione dell'artigianato e vive anche al di fuori delle gallerie e dei musei.

Commissionato dalla Galleria dell’Accademia e Ricceri